Italiano   English

Il Territorio dell’Etna

 
 
 

Il Territorio dell’Etna

Una festa della natura, dove l’Etna, padrona di casa, organizza il divertimento con le fontane di lava ed i giochi pirotecnici che solo lei sa fare, serve i propri ospiti con la ricchezza della propria terra e si cambia spesso d’abito per essere sempre più affascinante.

Tutto questo è il territorio etneo. Un immenso alternarsi di colori fra i quali domina il verde intenso della folta vegetazione dei boschi. Splendide pinete, fitte faggete, macchie mediterranee, attraversate dal nero delle aride lave rifuse, dominate dai coni vulcanici e dal bianco e dal nero del cratere centrale dell’Etna.

Più in basso, alimentati dalla grande montagna, i verdi uliveti, i vigneti, i castagneti, i noccioleti ed i due fiumi, il Simeto e l’Alcantara che, come due braccia che partono dall’intenso blu delle riserve marine della costa ionica della Sicilia, abbracciano l’Etna marcandone i confini, come se volessero contenerne l’esuberanza. Addirittura, dove la montagna ha allargato i confini, l’Alcantara, quasi come se volesse rimproverarla, ha scavato la dura roccia lavica creando le meravigliose Gole dell’Alcantara.